beatrice bianchini

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:



Non sono quadri ma concetti scritti attraverso le immagini, rappresentazioni mentali.

L'intento è quello di  "introdurre caos nell'ordine".
Cercare oltre la sola capacità  vivere la propria contingenza.
E' un'analisi, spesso impietosa, di una cultura circostante dolente e malata.
L'intenzione dell'opera non è in primo luogo artistica ma vuole produrre un effetto dirompente per portare a vedere ciò che non riusciamo più a vedere perché travolti dalla superficie.
Riprodurre una profondità della superficie che non è affatto superficiale
perché è l'immagine di un abisso.
Associare un contenuto e una resa espressiva di grande impatto emotivo
accostando testi e immagini.
Una riflessione, un tentativo di sensibilizzare il pensiero, insomma, esattamente come accade nella riflessione filosofica di cui lei è consulente.
Un linguaggio misto in cui i pensieri più insondabili incontrano una rappresentazione sensibile più efficace, potente e immediata della semplice forma scritta.



 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu